CAAI

Club Alpino Accademico Italiano

20 nov 2010 - Gruppo Occidentale - Assemblea di TORINO, Monte dei Cappuccini

Giovedì, 22 Ottobre 2015 20:18

VERBALE DELL’ASSEMBLEA DEI SOCI

Sono presenti i soci: A. Antola, R. Bianco, F. Carbonero, P. Crivellaro, L. Enrico, M, Enrico, M. Faganello, G. Ghiglione, M. Ghirardi, A Giorda, M. Giuliberti, G. Griva, F. Locatelli, U. Manera, A. Mellano, E. Montagna, E. Mosca, F. Palazzo, L. Peirano, M. Penasa, P. Perona, C. Picco, C. Rabbi, F. Ribetti, A. Rochat, M. Sanguineti, C. Sant’Unione.

Scusano l’assenza i soci: M. Angelino, GL. Vaccari, U. Valocchi

Dopo aver ringraziato i soci presenti per la numerosa partecipazione, aver augurato a Rabbi ‘buon compleanno, il Presidente apre l’assemblea.

1) Approvazione del verbale precedente

Approvato all’unanimità.

2) Comunicazioni del Presidente

Si ricorda

– il premio Paolo Armando assegnato dal GISM a Massimo Piras per la syua attività di valorizzazione e scoperta.

– la serata preparata da Giorda e Manera presso il salone del G.Hotel di Ceresole sulla storia dell’alpinismo nel Gran Paradiso

– la salita al Pontese per celebrare i 50 anni dall’apertura della via di Mellano Perego (presenti) e Cavalieri al Valsoera

-la bella salita della via dovei Mellano, accompagnato nell’occasione da alcuni soci CAAI, a 75 anni ha ripercorso la sua via

– presentazione a Torino della nuova guida di arrampicata in Valle Orco di Oviglia

– il nuovo sito CAAI, che necessiterà dell’aiuto di tutti per diventare più vivo ed interessante. Si individua in Matteo Faganello il responsabile per il nostro gruppo dell’aggiornamneto e della gestione. Matteo accetta riservandosi di approfondire i dettagli.

– sul tema sicurezza in montagna, dirito al rischio ecc il presidente illustra gli ultimi avvenimenti, giornata dell’IMS cui ha partecipato, la conferenza di Bergamo purtroppo in concomitanza con l’assemblea, e lo sviluppo delle leggi regionali piemontesi [8/2008 e 12/20110] in merito, il documento scritto da Palazzo. Dopo interessante discussione si da mandato alla presidenza di contattare Geninatti, coinvolto come rappresentante CAI in Regione per la discussione della legge, per avere aggiornamenti e la nostra Presidenza per la pubblicazione dello scritto di Palazzo.

– il convegno annuale organizzato dal nostro gruppo a Ceresole che ha trattato del rapporto tra arrampicata trad ed evoluzione attuale e ha potuto contare su interventi di elevato spessore, non solo dei soci ma anche di alpinisti di altre nazioni. Buona la partecipazione dei soci ,61, ma grandi assenti i giovani accademici che avrebbero potuto portare un contributo notevole

3) Presentazione nuove candidature

Il presidente comunica di aver omesso erroneamente il nominativo di uno dei due candidati nell’invio dell’avviso della riunione. Penasa e Picco presentano Gian Luca Cavalli che, sentiti i pareri dei membri della CT, viene invitato a ripresentarsi il prossimo anno per poter meglio colmare l’attività nei 5 anni. Sanguineti e Picco presentano l’attività di Floriano Martinaglia,(1966) socio del CAI di Menaggio che supera la valutazione dell’assemblea all’unanimità (27/27)

4) Meeting 2010 a Ceresole

E’ stato un gran successo sia mediatico per il CAAI che operativo per partecipanti e accompagnatori.

Dopo aver ringraziato Penasa per l’ottima organizzazione e gestione della settimana, Giorda per il grande contributo nella comunicazione e nella preparazione ed Oviglia per aver preparato l’open day , purtroppo rovinato dal mal tempo, e per aver trovato vari sponsor, ricorda il grande contributo avuto da tutti quelli che hanno prestato un po’ del loro tempo all’evento, soci CAAI, guide, istruttori di alpinismo e amici. Con l’augurio di poterlo rifare magari con cadenza biennale. Visto anche il modesto costo finale per le casse CAAI (4.500 euro circa) organizzato magari in altre zone e dagli altri gruppi. Prende poi la parola Penasa che illustra i numeri del meeting e delle attività di contorno rimandando per i dettagli al prossimo annuario.

5) Rivalutazione della figura di Pacard nella prima salita al M. Bianco

Prende la parola Crivellaro che, annunciando che la ricerca e gli studi da lui fatti in questi ultimi anni saranno prossimamente pubblicati in un libro, comunica che visto il successo della sua conferenza in merito alla vicenda ad Annecy dell’estate scorsa, è stato contattato dal comune di Chamonix per ripeterla nella prossima estate a Chamonix. Chiede quindi per questo il patrocinio del gruppo, che viene accordato all’unanimità e chiede alla presidenza di prendere posizione in merito alla vicenda ricordando che ancora oggi sugli ultimi libri di storia dell’alpinismo vengono scritte cose non vere. Il Presidente riferirà in CG chiedendo che sia il CAAI a patrocinare l’evento e non solo il gruppo

6) Bivacchi

-Lampugnani-Grassi: E’ stato posizionato il 13-10, il vecchio portato a valle e donato al Museo delle Alpi del forte di Bard sarà esposto appena terminata la pulizia, per il lavoro svolto viene ricordato Azzoni. Dell’operazione è stato girato un filmato da Alp Channel che registrerà anche un’intervista prossimamente

Borelli: Dopo la caduta di un masso a fine estate che ha danneggiato la veranda esterna, il sopra luogo del servizio regionale di tutela del territorio e la ricognizione fatta da Azzoni durante i voli per il posizionamento del Lampugnani-Grassi si dovrà in primavera provvedere alla riparazione, attualmente fatta con un pezzo di lamiera provvisoria e, dopo aver ricevuto la relazione di Azzoni, valutare costi e fattibilità per un’eventuale parziale messa in sicurezza delle zone sovrastanti il bivacco.

CraveriAzzoni comunica che il bivacco presenta un accumulo di neve sulla parte centrale della copertura che può far pensare ad un cedimento della struttura interna con conseguenti infiltrazioni.

Canzio: Bianco comunica che devono ancora essere finite alcune opere di consolidamento e la sostituzione della porta, interventi previsti nella prossima stagione.

Ferreri-Rivero: Picco comunica che è ripartito il progetto di ripristino della vecchia capanna Ferreri, costo previsto circa 22.00 euro e che sta collaborando con CAI Torino e GISM per verificare la fattibilità e il cointitolamento a Rivero, chiede anche un’eventuale disponibilità finanziaria di 3.000 euro che viene accordata dall’assemblea

7) Annuario 2009

Penasa comunica che quest’anno, visto il suo grosso impegno nell’organizzazione del meeting e il tardivo arrivo di alcuni pezzi, l’Annuario sarà disponibile in Gennaio. Per il ricordo di Piazzo si incarica Sant’Unione di contattare un amico del Costantino e di metterlo in contatto con la redazione.

8) Tesseramento ed Assicurazioni

Considerato il mancato arrivo dei nuovi bollini si seguirà la normale prassi di inviarli, assieme al presente verbale, entro fine anno.

9) Varie

-Sanguineti illustra alcune possibilità di collaborazione con Vivalda Editori per incrementare la diffusione e la conoscenza dell’Annuario. L’assemblea opta per la prima soluzione che salvaguardi la forma cartacea valutando anche la possibilità di trovare uno sponsor che copra le spese.

-viene approvata la richiesta di patrocinio da parte del CAAI dell’evento organizzato da Blatto in collaborazione con il GISM e con la SASP, un meeting di arrampicata nel vallone di Sea a luglio 2011.

Alle ore 14, dopo essersi complimentato con i presenti per l’ottima attività alpinistica svolta nell’anno, in primis l’apertura di una nuova via sula sud delle Gran Jorasses ad opera di DeLeo e Sanguineti con altri due compagni, esauriti gli argomenti l’Assemblea è sciolta.

Il Segretario: Pier Luigi Perona

Il Presidente: Claudio Picco

806